Contatti: Telefono 0861.650065 - Fax 0861.650080 - Email bccbasciano@fedam.bcc.it  |  FAQ

News > Sisma 2016. Proroga sospensione pagamento rate di mutui

  • Sisma 2016. Proroga sospensione pagamento rate di mutui
    03/09/2018

    ULTERIORI MISURE URGENTI A FAVORE DELLE POPOLAZIONI DEI TERRITORI DELLE REGIONI ABRUZZO, LAZIO, MARCHE ED UMBRIA, INTERESSATI DAGLI EVENTI SISMICI VERIFICATISI A FAR DATA DAL 24 AGOSTO 2016

     

    La Legge 24 Luglio 2018, n. 89 di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge del 29 maggio 2018, n. 55 ha prorogato i termini di sospensione del pagamento delle rate di mutui e finanziamenti, già disposta dall’Art. 48, comma 1, lettera g) del D.L. 17 ottobre 2016, n. 189, (convertito con modificazioni dalla Legge 15 dicembre 2016, n. 229).

    In particolare:

    • è prorogata - dal 31 dicembre 2018 al 31 dicembre 2020 - la sospensione del pagamento delle rate di mutui e finanziamenti di qualsiasi genere limitatamente alle attività economiche e produttive, nonché per i soggetti privati per i mutui relativi alla prima casa di abitazione, inagibile o distrutta;
    • è previsto che, con riguardo alle attività economiche, nonché per i soggetti privati per i mutui relativi alla prima casa di abitazione, inagibile o distrutta, localizzate in una “zona rossa” istituita mediate apposita ordinanza sindacale nel periodo compreso tra il 24 agosto 2016 e l’entrata in vigore del D.L. n. 148/2017 (6 dicembre 2017), il termine di sospensione di cui sopra si protrae fino al 31 dicembre 2021.

    Le domande dovranno essere presentata entro il 31 ottobre 2018 presso la filiale più vicina.

    Le domande dovranno essere supportate dall’autocertificazione del danno subito resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modifiche ed integrazioni.

    A scelta dei clienti la sospensione potrà riguardare la sola quota capitale o l’intera rata.

    La sospensione non costituisce in alcun modo novazione del contratto di mutuo e resta ferma ogni altra modalita', patto, condizione e garanzia di cui al contratto di mutuo, con particolare riferimento alla garanzia ipotecaria.

    Nel periodo di sospensione, non si procedera' con alcuna segnalazione di insoluto alle Banche Dati relativa alle rate sospese. L’importo complessivo sospeso dovra' essere restituito alla Banca senza spese e/o oneri aggiuntivi.

    In conformita' a quanto previsto nell’accordo stipulato tra ABI e il Commissario per il Terremoto Centro Italia del 27/03/2018 cui la Banca ha aderito, la scadenza del mutuo sara' prorogata per un periodo corrispondente a quello della sospensione.

    Nel caso di sospensione dell’intera rata (quota capitale + quota interessi), saranno calcolati interessi sul capitale non ammortizzato al momento della sospensione. La misura del tasso di interesse applicato non potra' essere superiore a quella del tasso di interesse contrattuale. Gli interessi cosi' calcolati saranno ripartiti (senza applicazione di ulteriori interessi) in quote di pari importo da corrispondere insieme alle rate di ammortamento residuo e per un periodo di tempo non inferiore ad un anno (a meno che la durata residua del finanziamento non sia inferiore ad un anno).

    In caso di sospensione della sola quota capitale, alla ripresa dell’ammortamento non saranno dovuti ulteriori interessi per il periodo di sospensione, poiche' la quota interessi, calcolata sul debito residuo, sara' regolarmente incassata alle scadenze previste.

    Basciano, lì 03 Settembre 2018

    LA DIREZIONE